Superzoom e rugged, ecco le nuove compatte Olympus

Olympus Stylus SH-1 fotocamera compatta | Fotoguida.itIl mercato delle fotocamere compatte reagisce ai colpi inferti dagli smartphone proponendo novità meno numerose o frequenti ma contraddistinte da accorgimenti tecnologici e qualitativi destinati a riconquistare la differenziazione necessaria. Ecco dunque che le due novità primaverili di Olympus – la compatta superzoom Olympus Stylus SH-1 e la all weather Tough TG-3 – spingono ulteriormente in avanti le caratteristiche offerte nei rispettivi segmenti. Iniziamo dalla Stylus SH-1, il cui design esterno ispirato ai modelli PEN classici con corpo in alluminio e inserti in ecopelle racchiude un sistema di stabilizzazione ottica per foto e video 1080p su cinque assi abbinato a uno zoom 24x equivalente a un 25-600mm, il processore d’immagine TruePic VII introdotto da poco con la OM-D E-M10, e un sensore CMOS retroilluminato da 16 megapixel di risoluzione. La Stylus SH-1 è dotata anche di connettività Wi-Fi tramite app OI.Share e può essere arricchita con custodia, tracolla o cinghia in vera pelle.

Olympus Tough TG-3 fotocamera all weather | Fotoguida.itLa Tough TG-3 è invece la nuova top di gamma delle fotocamere rugged di casa Olympus, che vanta lo stesso zoom ottico 25-100mm equivalente con luminosità f/2,0-4,9 tradizionalmente impiegato sui modelli Tough. Invariate anche le caratteristiche di resistenza ambientale rispetto alla precedente TG-2 con l’impermeabilità fino a 15 metri di profondità e la resistenza a cadute da 2,1 metri di altezza, mentre le novità si concentrano sull’accoppiata sensore/processore con i 16 megapixel e l’engine TruePic VII della Stylus SH-1; la connettività Wi-Fi è ora di serie, e si aggiunge alla consueta presenza del GPS con bussola elettronica. Sono inoltre proposte ben quattro modalità di ripresa macro comprendente la funzione Microscopio che permette di ingrandire di 40 volte un soggetto posto a un solo centimetro di distanza dall’obiettivo. Interessante anche la modalità Stacking Focus che aggira le limitazioni della ridotta profondità di campo della fotografia macro riprendendo automaticamente più scatti con differenti porzioni del soggetto a fuoco per poi combinarli in un’immagine finale. Sempre per gli appassionati di macrofotografia, la Tough TG-3 può essere accessoriata in opzione con un illuminatore ad anello; infine, uno scafandro subacqueo permette di scendere fino a 45 metri di profondità.

La Olympus Stylus SH-1 è attesa nei negozi da metà aprile 2014, mentre la Tough TG-3 seguirà nel mese di giugno. Le caratteristiche tecniche dei due modelli sono, come sempre, consultabili e confrontabili sul comparatore di Fotoguida.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. > Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi