Olympus OM-D E-M1X, mirrorless MFT pro

Presentata ufficialmente dopo alcune settimane di teaser e anteprime la nuova Olympus OM-D E-M1X, modello che si pone al vertice della gamma di mirrorless Micro Quattro Terzi che Olympus propone sul mercato professionale con una fotocamera progettata per affermarsi nella propria categoria in termini di affidabilità, velocità, precisione e qualità dell’immagine.

La nuova Olympus OM-D E-M1X racchiude tutte le più recenti tecnologie fotografiche in un corpo macchina robusto e provvisto di un’impugnatura verticale integrata, sviluppato per offrire la massima affidabilità e funzionalità in qualsiasi condizione operativa. Dotata delle migliori prestazioni di stabilizzazione dell’immagine al mondo, di un sistema di messa a fuoco riprogettato e veloce, così come di due processori TruePic VIII che rendono possibile una straordinaria reattività e l’utilizzo della modalità High Res Shots a mano libera, questa fotocamera rappresenta un un mix tra funzionalità e facilità di trasporto rivolgendosi in modo particolare a chi si occupa di fotografia naturalistica, reportage e fotografia sportiva.

Con la sua impugnatura integrata per gli scatti in verticale, gli accorgimenti di tropicalizzazione per la resistenza alla polvere, all’acqua e al gelo e numerose nuove funzioni richieste dai fotografi professionisti, la Olympus E-M1X introduce anche nuovo sensore giroscopico per spingere lo stabilizzatore d’immagine su 5 assi ad un nuovo livello, rendendo ora possibile fino a 7,5 stop di compensazione (valore ottenuto con obiettivo M.Zuiko Digital ED 12-100mm F4.0 ISPRO alla lunghezza focale di 100mm e stabilizzazione dell’immagine con il pulsante di scatto premuto a metà corsa).

Per quanto riguarda l’autofocus, il sistema è stato completamente riprogettato e offre ora ulteriori punti di messa a fuoco e una nuova funzione intelligente di riconoscimento del soggetto per tracciare automaticamente determinati soggetti. Sono state inoltre migliorate le capacità relative allo scatto in sequenza ed è stata aggiunta una modalità che permette di sopprimere il flickering durante le riprese video. Ulteriori migliorie includono tra le altre la modalità High Res Shot a mano libera, una funzione per l’utilizzo dei filtri ND in tempo reale, un menu personalizzabile, la possibilità di alimentare o ricaricare la fotocamera tramite USB e due alloggiamenti per schede di memoria SD UHS II.

In combinazione con gli obiettivi M.Zuiko, con un nuovo flash wireless e con il software di gestione delle immagini “Olympus Workspace”, la Olympus OM-D E-M1X vuole rappresentare il vertice dell’offerta professionale nel segmento Micro Quattro Terzi.

Olympus OM-D E-M1X: caratteristiche principali

Grip integrato per riprese verticali: la Olympus OM-D E-M1X è in grado di fornire quella presa più salda e quella maggiore affidabilità che molti fotografi professionisti ricercano. Poiché la disposizione dei comandi sull’impugnatura orizzontale e su quella verticale è la stessa, è possibile ricorrere agli stessi movimenti della mano scattando con la fotocamera sia in modalità ritratto che in modalità paesaggio. La disposizione, la forma e l’altezza di tutti i pulsanti e di tutte le levette sono state completamente riprogettate per offrire dei controlli che permettano agli utilizzatori di concentrarsi sulla ripresa utilizzando il mirino, elemento che presenta tra l’altro un nuovo schema ottico con l’ingrandimento più elevato della categoria pari a 0,83x (valore equivalente nel formato 35mm). Affinché gli utilizzatori possano cambiare rapidamente l’area di messa a fuoco è inoltre presente, sia in posizione verticale che orizzontale, un joystick multiselettore. In aggiunta alla consueta levetta di blocco, una nuova levetta C-lock consente di bloccare i comandi posti sull’impugnatura verticale e di bloccare solo i comandi selezionati.

Tropicalizzazione: il sistema di protezione dalle intemperie OM-D è stato innalzato nella Olympus OM-D E-M1X a un nuovo livello per superare i test eseguiti nei laboratori Olympus sulla resistenza agli schizzi d’acqua, test che sono più rigorosi di quelli necessari per la certificazione IPX1, permettendo così agli utilizzatori di scattare con le condizioni climatiche più avverse. La protezione dalla polvere, dall’acqua e dal gelo è mantenuta anche quando si connettono un cavo di scatto remoto, un microfono o una cuffia. Il sistema per la riduzione della polvere sul sensore presenta ora un filtro Super Sonic Wave Filter (SSWF) migliorato, con uno speciale rivestimento che vibra 30.000 volte al secondo riducendo di dieci volte la possibilità che polvere o sporco rovinino le fotografie o l’equipaggiamento. Le ulteriori caratteristiche che estendono la durata e l’affidabilità della fotocamera comprendono una costruzione in grado di dissipare il calore prodotto durante le riprese video o durante le riprese le riprese fotografiche in sequenza e una vita operativa dell’otturatore pari a ben 400.000 scatti.

Alimentazione: grazie a un sistema a slitta che permette di inserire nella E-M1X due batterie BLH-1 (le stesse utilizzate nella E-M1 Mark II), gli utilizzatori possono realizzare fino a 2.580 immagini prima di dover ricaricare. Poiché la fotocamera è alimentabile tramite USB (USB-PD) da una fonte di energia che può arrivare a 100 W, entrambe le batterie presenti nel corpo macchina possono essere completamente ricaricate in circa due ore.

Autofocus: il sistema AF è stato completamente riprogettato per la E- M1X. A partire dal sensore AF a rilevamento di fase integrato nel chip con 121 punti di messa a fuoco tutti a croce della OM-D E-M1 Mark II, l’algoritmo dell’autofocus è stato rielaborato e notevolmente migliorato. La E-M1X inoltre utilizza le informazioni della messa a fuoco prelevate dalle immagini memorizzate per consentire il tracking ad alta velocità dei movimenti non prevedibili e dei cambi di velocità dei soggetti.

Sulla Olympus OM-D E-M1X sono inoltre disponibili numerose impostazioni AF aggiuntive, tra cui differenti modalità AF target (che ora comprendono anche gruppi con 25 punti di messa a fuoco) e impostazioni personalizzate dell’area di messa a fuoco quando si impugna la fotocamera verticalmente o orizzontalmente. I punti di messa a fuoco possono essere cambiati velocemente con il nuovo multi selettore (joystick).

Una nuova funzione intelligente per il riconoscimento del soggetto permette all’autofocus di identificare soggetti specifici (veicoli sportivi a motore, aeroplani, treni), mettendo a fuoco ed effettuando il tracking dell’area ottimale, così che gli utilizzatori possano concentrarsi completamente sulla composizione dell’immagine.

Il limite inferiore di funzionamento dell’autofocus è sceso fino a -6 EV.

Sensore e processori: la velocità e la qualità dell’immagine della nuova Olympus OM-D E-M1X sono rese possibili da un sensore Live MOS da 20,4 Megapixel con un nuovo rivestimento che consente di offrire una sensibilità migliorata e da due processori ad alta velocità TruPicVIII che migliorano fattori fondamentali delle prestazioni come, ad esempio, il tempo di accensione o quello necessario per riportare la fotocamera alla piena operatività quando è in stand-by. L’impiego di due processori non solo contribuisce a rendere più veloce la fotocamera, ma consente anche l’implementazione di due alloggiamenti per le schede di memoria SD UHS-II e rende possibile funzioni fotografiche più evolute come le modalità Handheld High Res Shot (scatto ad alta risoluzione a mano libera), Live ND, e AF con riconoscimento intelligente del soggetto.

Stabilizzazione: con la OM-D E-M1X, gli ingegneri Olympus hanno fatto compiere un ulteriore passo in avanti alla stabilizzazione dell’immagine. Con l’introduzione di un sensore giroscopico riprogettato, la fotocamera consente di disporre delle migliori prestazioni di compensazione al mondo. In combinazione con un obiettivo M.Zuiko IS PRO, questa tecnologia permette allo stabilizzatore Sync IS su 5 assi di fornire una stabilizzazione pari a circa 7,5 stop eliminando così la necessità di utilizzare un treppiede e rendendo quindi possibile scattare a mano libera in numerose situazioni.

Velocità di raffica: con l’autofocus bloccato, la Olympus OM-D E-M1X permette di scattare in sequenza ad alta velocità con una cadenza massima di 60 fotogrammi al secondo per riprendere anche gli attimi che l’occhio umano non è in grado di vedere. Con la modalità Tracking AF/AE è possibile raggiungere una cadenza massima di 18 fotogrammi al secondo.

La modalità Pro Capture della fotocamera registra fino a 35 fotogrammi retroattivamente, a partire dal momento in cui il pulsante di scatto è premuto a fondo per realizzare l’immagine. Questa funzione, originariamente introdotta sulla OM-D E-M1 Mark II, è ideale per la fotografia di azione per immortalare i soggetti che si muovono in modo imprevedibile.

In aggiunta alle immagini ad elevata risoluzione di massimo 80 Megapixel che possono essere scattate in modalità Tripod High Res Shot, è ora disponibile sulla Olympus OM-D E-M1X anche la modalità Handheld High Res Shot: ideata per i fotografi che non vogliono sentirsi limitati dall’utilizzo del treppiede, questa funzione genera una singola immagine ad alta risoluzione uguale a quelle realizzate con un sensore da 50 Megapixel senza alcun accenno di sfocatura causata dal movimento delle mani.

Filtro ND: una nuova funzione Live ND integra gli effetti ottenibili con tempi di posa prolungati come se si utilizzasse un filtro ND. L’effetto può essere visto nel mirino e l’effetto elaborato prima di scattare la fotografia. L’effetto può essere impostato su cinque livelli: ND2 (equivalente ad uno stop), ND4 (2 stop), ND8 (3 stop), ND16 (4 stop) e ND32 (5 stop).

Ripresa video: con il formato Cinema 4K ad altissima risoluzione (C4K, 4096 x 2160) i videomaker non solo hanno a disposizione la più elevata risoluzione esistente ad oggi, ma anche una maggiore flessibilità nella post-produzione. Il potente stabilizzatore dell’immagine su 5 assi e la stabilizzazione elettronica permettono di effettuare raffinate registrazioni video 4K e C4K a mano libera con tre livelli selezionabili di compensazione dei movimenti in funzione della posizione e dei movimenti del fotografo.

Per contrastare le variazioni delle condizioni di illuminazione, che si devono affrontare soprattutto quando si effettuano riprese di reportage e naturalistiche, la E-M1X supporta la registrazione in formato Log. L’OM400-log offre video senza perdita di dettagli nelle ombre e nelle alte luci e una maggiore creatività video grazie al colour grading.

Inoltre, i video ad alta velocità a 120 fotogrammi al secondo sono ora realizzabili in formato Full HD rendendo così possibile la creazione di video cinematografici con una percezione slow-motion.

Sensori: la Olympus OM-D E-M1X integra al proprio interno un sensore GPS, un sensore della temperatura, un manometro e una bussola. Oltre alle informazioni relative alla posizione come ad esempio longitudine e latitudine, questi sensori rilevano e memorizzano la temperatura, l’altitudine e la direzione della fotocamera per aggiungere informazioni di scatto dettagliate alle immagini.

Anti-flicker: con lla funzione Anti-Flickering, la fotocamera rileva la frequenza dello sfarfallio delle sorgenti di illuminazione artificiali e attiva l’otturatore quando l’emissione luminosa è al suo massimo per minimizzare le variazioni di esposizione e di resa del colore tra scatti sequenziali. La funzione Flicker scan evita la comparsa di pattern rigati che possono manifestarsi quando si utilizza la Modalità silenziosa (otturatore elettronico) e quando si effettuano riprese video, così che gli utilizzatori possano regolare con precisione il tempo di posa.

Wi-Fi: una nuova modalità di scatto Wi-Fi permette di collegare la fotocamera ad un PC senza l’utilizzo di cavi e rende possibile trasferire le immagini senza fili ad un computer con il software di controllo della fotocamera “Olympus Capture”.

Olympus OM-D E-M1X: disponibilità e prezzo

La Olympus OM-D E-M1X è compatibile con la gamma Olympus di obiettivi Micro Quatto Terzi e accessori di livello professionale, che comprende anche borse fotografiche dedicate, flash elettronici e accessori flash. La OM-D E-M1X sarà disponibile dalla fine di febbraio 2019 in versione solo corpo ad un prezzo indicativo al pubblico di 2.999,00 euro. Come ogni fotocamera e obiettivo Olympus, la E-M1X beneficia di un’estensione gratuita di sei mesi della garanzia se registrata sulla piattaforma MyOlympus all’indirizzo www.my.olympus.eu.

Le caratteristiche tecniche complete della nuova Olympus OM-D E-M1X sono consultabili e confrontabili sul Comparatore di Fotoguida.

Insieme con la Olympus OM-D E-M1X saranno presentati un nuovo software per la gestione delle immagini, un nuovo flash elettronico e delle unità di comando wireless.

Software di gestione delle immagini “Olympus Workspace”

Questo software per la gestione delle immagini presenta delle potenti funzioni per la visualizzazione e l’elaborazione delle immagini e dispone di differenti flussi di lavoro dedicati ai fotografi professionisti. Olympus Workspace può essere scaricato gratuitamente dagli utenti che possiedono una fotocamera Olympus.

Flash elettronico FL-700WR

FL-700WR è un flash elettronico ad elevate prestazioni compatibile con la gestione senza fili ad onde radio. Per le riprese wireless, può essere utilizzato come unità di comando o come flash con ricevitore integrato. Le sue dimensioni ridotte e la sua leggerezza lo rendono straordinariamente trasportabile, nonostante presenti un’elevata potenza con un numero guida 42 (ISO 100/m). Grazie alla sua costruzione resistente alla polvere, all’acqua e al gelo (-10°C), il flash risulta particolarmente affidabile, consentendo di fotografare con qualsiasi condizione climatica, persino sotto la pioggia.

Trasmettitore senza fili FC-WR e Ricevitore senza fili FR-WR

FC-WR e FR-WR consentono di controllare a distanza utilizzando la fotocamera più unità flash, permettendo così di sfruttare con la massima libertà creativa le possibilità offerte dalla fotografia flash senza fili. Analogamente al flash FL-700WR, la costruzione a prova di polvere, acqua e gelo (-10°C) ne permette l’utilizzo in una vasta gamma di situazioni. L’unità di comando può connettersi a tre gruppi e a un numero illimitato di unità flash.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. > Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi