CES 2013: Lumix, compatte per ogni gusto

Panasonic Lumix TZ40 | Fotoguida.itConcorrere nel segmento delle fotocamere compatte richiede diversificazione: per questo le presentazioni al CES 2013 di Las Vegas hanno visto un pugno di produttori annunciare letteralmente decine di apparecchi. Torniamo alla gamma Panasonic LUMIX, interessata a numerose novità oltre alla superzoom DMC-LZ30 e alle rugged DMC-FT5/FT25 di cui abbiamo già parlato su Fotoguida.

Iniziamo con la serie TZ, ampliata dal modello LUMIX TZ40 che si posiziona al top tra le foto-videocamere ibride compatte di Panasonic. Tra le più sottili compatte dotate di zoom ottico 20x (stabilizzato sui 5 assi), la TZ40 abbina un sensore CMOS ad alta sensibilità da 18,1 megapixel e un display LCD da 3″ e 920.000 punti a un ricco corredo di funzionalità comprendenti registrazione video Full HD 50p, GPS, connettività Wi-Fi e NFC verso smartphone, tablet e televisori, opzioni creative e autofocus veloce capace di supportare le raffiche di 10 scatti al secondo di cui l’apparecchio è capace. La LUMIX TZ40 dà diritto ad accedere a LUMIX Cloud Club Sync, un servizio online che consente di salvare foto e video via Internet. Per chi non fosse interessato alle possibilità di connessione della LUMIX TZ40, Panasonic ha reso disponibile la LUMIX TZ35: caratteristiche e funzioni rimangono invariate salvo la risoluzione del sensore, in questo caso di 16,1 megapixel, e ovviamente l’assenza del modulo Wi-Fi/NFC.

Elegante e sottile (solo 14mm di spessore) con il suo sensore da 16,1 megapixel, l’obiettivo 24mm con zoom ottico 5x stabilizzato, il display da 2,7″ e la capacità di ripresa video HD 1280 x 720 30p è invece il modello LUMIX XS1, compatta dedicata a un’utenza “punta e scatta” che affida all’intelligenza degli automatismi dell’apparecchio la buona riuscita di fotografie prese in ogni situazione senza troppo badare a impostazioni e particolarità della scena. Un set di 13 filtri creativi, la funzione Creative Retouch e la possibilità di riprendere panorami a 180 gradi confermano la vocazione di questa fotocamera a essere utilizzata indipendentemente da computer e programmi di elaborazione o postproduzione, proponendo una soluzione ideale per chi ricerca un apparecchio agile e pratico. Della Panasonic LUMIX XS1 esistono anche due ulteriori versioni: la LUMIX FS50, leggermente più grande e priva dei filtri creativi; e la LUMIX F5, compatta entry-level essenziale che mantiene la linea delle più blasonate cugine ma con un sensore da 14,1 megapixel.

Panasonic Lumix SZ9 | Fotoguida.itLa carrellata di fotocamere compatte Panasonic presentate al CES 2013 si conclude con la LUMIX DMC-SZ9, una via di mezzo tra TZ40 e XS1 che incorpora un sensore MOS da 16,1 megapixel, un obiettivo da 25mm con zoom ottico 10x, display LCD da 3″, GPS, video Full HD 1920 x 1080 50i, connessione Wi-Fi con accesso a LUMIX Cloud Club Sync e 14 effetti creativi. La sensibilità può arrivare a 3200 ISO, con un sistema di riduzione del rumore implementato nel processore d’immagine Venus. Anche in questo caso è stata predisposta una versione più economica, la LUMIX DMC-SZ3, con sensore CCD da 16,1 megapixel, display LCD da 2,7″ e risoluzione video 1280 x 720.

Per maggiori informazioni: www.panasonic.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. > Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi