CES 2016: Canon rinnova bridge superzoom e compatte

Pubblicato il 5 gennaio 2016 in Canon, CES 2016, Fotocamere Bridge, Fotocamere Compatte da Steed Kulka

Canon PowerShot SX540 HS fotocamera bridge superzoom | Fotoguida.itA Las Vegas iniziano i primi annunci fotografici del CES 2016: ad aprire le danze è Canon che presenta una serie di aggiornamenti riguardanti le bridge PowerShot e le compatte IXUS nella fascia del formato 1/2,3″ da 20 megapixel di risoluzione. Nel dettaglio si tratta di due bridge superzoom, la PowerShot SX540 HS e la PowerShot SX420 IS, rispettivamente contraddistinte da un sensore CMOS retroilluminato da 80-3200 ISO con processore DIGIC 6 più un ragguardevole obiettivo 50x (42-1200mm) stabilizzato e un sensore CCD da 100-1600 ISO con processore DIGIC 4+ e zoom 42x (24-1000mm), affiancate da un tris di compatte – IXUS 285 HS, IXUS 180 e IXUS 175 – che offrono un mix di sensori, obiettivi e display LCD per chi non vuole rinunciare al piacere della fotocamera anche nell’era della smartphoneography.

Leggi il resto di questo articolo →

Share

Lumix FZ330, la bridge da competizione

Pubblicato il 17 luglio 2015 in Fotocamere Bridge, Fotocamere Superzoom, Panasonic da Steed Kulka

Panasonic Lumix FZ330 fotocamera bridge | Fotoguida.itCon l’appeal delle fotocamere a obiettivo intercambiabile oggi esteso a corpi macchina più compatti delle tradizionali reflex, i modelli di fotocamere bridge – che vantano comunque un seguito di utenti molto numeroso anche se meno evidente rispetto ad altre categorie di entusiastici “supporter” – sono chiamati ultimamente a compiere decisi passi avanti in termini di prestazioni e caratteristiche. Se fino a poco tempo fa l’evoluzione delle fotocamere bridge si misurava semplicemente in termini di escursione focale degli zoom, ecco che ora l’attenzione si sposta ad altri elementi rendendo sempre più interessante questa categoria di macchine. Prendiamo come esempio la nuova Panasonic Lumix FZ330, una bridge superzoom da 12,1 megapixel con sensore MOS ad alta sensibilità da 1/2,3″ corredata da uno zoom Leica 24x (25-600mm equivalente) che vanta un’apertura massima di f/2,8 lungo tutto il range focale. Fin qui potremmo essere di fronte a una bridge come altre, ma a guardare meglio le sorprese non mancano.

Leggi il resto di questo articolo →

Share

Sony RX10 II, la bridge di lusso

Pubblicato il 12 giugno 2015 in Fotocamere Bridge, Sony da Steed Kulka

Sony RX10 II fotocamera bridge | Fotoguida.itC’era un tempo in cui le fotocamere bridge erano considerate – per caratteristiche e prezzi – come una sorta di “parenti poveri” delle ben più potenti reflex; anche i modelli meglio progettati facevano a meno di una serie di elementi magari non assolutamente indispensabili ma certo utili e ricercati dai fotografi più consapevoli e appassionati. Molta acqua è passata sotto i ponti da allora, e per ricordarcelo nulla di meglio della nuova Sony RX10 II, fotocamera bridge da 20,2 megapixel con sensore da 1″ Exmor RS – dove la “S” della sigla indica la tecnologia “stacked” con cui la circuiteria del sensore viene integrata a livello di chip con la sezione fotosensibile per ottimizzare tutta la catena di elaborazione del segnale ulteriormente rafforzata dalla presenza di una memoria DRAM dedicata.

Leggi il resto di questo articolo →

Share

Stylus 1s, Olympus perfeziona la bridge compatta

Pubblicato il 14 aprile 2015 in Fotocamere Compatte, Olympus da Steed Kulka

Olympus Stylus 1s fotocamera bridge compatta | Fotoguida.itOlympus definisce la Stylus 1s come una compatta, e tale l’abbiamo classificata all’interno del nostro comparatore tecnico: ma le differenze rispetto a una fotocamera bridge sono davvero soggettive a riprova di come le Case produttrici stiano oggi tentando di emergere da una stagnazione del mercato cui contribuisce in parte una certa maturazione tecnologica (e di conseguenza l’assenza di novità roboanti) attraverso una diversificazione sempre più granulare dei modelli proposti.

La Olympus Stylus 1s riprende le caratteristiche fondamentali della capostipite Stylus 1 – a partire dal sensore CMOS retroilluminato da 12 megapixel in formato 1/1,7″ con sensibilità ISO 100-12800 abbinato a uno zoom 10,7x (28-300mm equivalente) con apertura massima f/2,8 costante sull’intera escursione focale – per aggiungere alcune chicche destinate esplicitamente a fotografi che non accettano di sacrificare funzionalità e prestazioni sull’altare della leggerezza e dimensioni tascabili. Ecco dunque che l’autofocus restringe ancora di più il punto di messa a fuoco con la nuova modalità Small AF Target, mentre la comoda funzione focus peaking permette di controllare con maggior precisione le condizioni dello scatto in manuale. A questo si abbina la funzione Step Zoom, che consente di raggiungere immediatamente una tra nove lunghezze focali predefinite, e il sempre utile intervallometro sia per singoli scatti che per riprese video time lapse.

Leggi il resto di questo articolo →

Share

Nikon Coolpix P900, la bridge superzoom che arriva a 2000mm

Pubblicato il 2 marzo 2015 in Fotocamere Bridge, Fotocamere Superzoom, Nikon da Steed Kulka

Nikon Coolpix P900 fotocamera bridge superzoom | Fotoguida.itLa nuova fotocamera bridge Nikon Coolpix P900 si presenta immediatamente all’attenzione del fotografo con uno zoom ottico davvero importante capace di escursione 83x (un angolo equivalente a un range da 24 a 2000mm in formato 35mm) e di buona luminosità andando da f/2,8 al grandangolo fino a f/6,5 al limite tele. Fotocamera bridge superzoom indubbiamente dedicata alla fotografia naturalistica, la Nikon P900 si basa su un sensore CMOS retroilluminato da 16 megapixel abbinato a un processore Expeed C2 e a un sistema che rileva sia il movimento dell’obiettivo mediante un sensore di velocità angolare che quello del sensore stesso per ridurre l’effetto delle vibrazioni di 5 stop.

Il corpo della Nikon P900 prevede un mirino elettronico LCD da 0,5 cm. e 921.000 punti circa, la stessa risoluzione adottata per il display ribaltabile posteriore da 3,2″ di diagonale. L’otturatore permette di scendere a 1/4000 sec. con una sensibilità massima nativa di 6400 ISO che diventano 12800 in modalità estesa. Per quanto concerne lo scatto, la Nikon P900 si allinea allo stile delle fotocamere bridge di alta fascia con una ghiera che prevede le modalità P, Av, Tv e M; tuttavia non offre la possibilità di salvare gli scatti in formato RAW limitandosi a sviluppare internamente un file JPEG.

Leggi il resto di questo articolo →

Share

Photokina 2014: Canon PowerShot SX60 HS

Pubblicato il 17 settembre 2014 in Canon, Fotocamere Bridge, Fotocamere Superzoom, Fotografia digitale, Photokina 2014 da Stefano Tieghi

Canon Powershot SX60 HS bridge superzoom | fotoguida,itTra le protagoniste del Photokina 2014 spicca indubbiamente anche la superzoom Canon PowerShot SX60 HS, che a distanza di due anni dalla precedente SX50 HS si appresta a rinverdirne il successo. La principale differenza tra i due modelli è costituita naturalmente dalla potenza dello zoom, 65x (21 – 1365mm, F3,4 – 6,5) sulla SX60 HS contro 50x (24 – 1200mm) mentre rimane il formato del sensore CMOS retroilluminato, 1/2,3″ (6,08 x 4,56mm), però da 16,8M contro i precedenti 12,1M. Proprio nel formato del sensore risiede l’unico appunto che si può muovere alla nuova bridge superzoom Canon. La crescente diffusione di compatte e bridge equipaggiate con sensori di grandi dimensioni, da 1″ in su, tra cui due recenti e dirette concorrenti della SX60, la Sony Cyber-shot DSC-RX10 e Panasonic Lumix DMC-FZ1000, avrebbe forse suggerito di privilegiare la dimensione del sensore al fattore di ingrandimento.

Leggi il resto di questo articolo →

Share

Pentax estende le bridge superzoom con la XG-1

Pubblicato il 15 luglio 2014 in Fotocamere Bridge, Fotocamere Superzoom, Pentax da Steed Kulka

Pentax XG-1 bridge superzoom | Fotoguida.itIn un segmento del mercato fotografico che dimostra di premiare la combinazione tra compattezza, dotazione di funzionalità ed estensione del campo focale, Pentax era rimasta un po’ al palo con la sua ultima bridge superzoom 26x risalente a quasi due anni fa e oltretutto appesantita da un’ottica un po’ lenta. Chi aspettava un refresh in quest’area di prodotto non sarà deluso dalla nuova Pentax XG-1, che ha raddoppiato l’estensione focale portandola a 52x per un ragguardevole 24-1248mm con aperture massime ugualmente migliorate (f/2,8 al grandangolo e f/5,6 al tele) e capacità macro fino a 1 cm di distanza.

Mantenuto l’intelligente abbinamento tra mirino elettronico e display LCD da 3″, la Pentax XG-1 conserva anche il sensore CMOS retroilluminato in formato 1/2,3″ da 16 megapixel della precedente Pentax X5 limitandone tuttavia la sensibilità ISO a 3200. L’otturatore consente uno scatto cadenzato di 0,67 immagini al secondo, mentre la modalità di ripresa veloce a piena risoluzione offre una raffica di 1 secondo a 9 fps. Massima versatilità per quanto riguarda le impostazioni di scatto, con un utile pulsante dedicato per l’avvio immediato delle riprese video Full HD a 30 fps. La connettività wireless è invece demandata ad accessori opzionali come le schede Eye-Fi.

La Pentax XG-1 sarà disponibile da agosto 2014 a prezzi da comunicare. Tutte le caratteristiche tecniche sono consultabili e confrontabili come sempre sul comparatore di Fotoguida.

Share

Lumix FZ1000, il video 4K si affaccia al mondo bridge

Pubblicato il 12 giugno 2014 in Fotocamere Bridge, Panasonic, Video 4K da Alberto Berlinghieri

Panasonic Lumix FZ1000 | Fotoguida.itLa battaglia per la miglior fotocamera bridge del 2014 si fa sempre più serrata: in questo segmento di cui si parla poco ma intorno al quale orbita un folto numero di appassionati arriva l’annuncio della nuova Panasonic Lumix DMC-FZ1000, una macchina contraddistinta da un sensore da 1″ e 20,1 megapixel di risoluzione, zoom 16x Leica DC Vario-Elmarit 25-400mm f/2,8-4,0 e registrazione video 4K (QFHD) a 30/25fps. Il corpo dell’apparecchio comprende un display touch da 3″ e 921.000 punti abbinato a un mirino elettronico OLED da 2.359.000 punti, stabilizzazione ibrida sui cinque assi, connettività WiFi e NFC, e velocità di raffica pari a 12 scatti al secondo.

Progettata per rintuzzare ulteriormente la concorrenza alle reflex entry-level grazie alla scelta di un sensore dalle dimensioni più generose (quasi quattro volte tanto) rispetto al tradizionale 1/2,3″, il ricorso a un obiettivo di buona qualità e l’autofocus dalla velocità vicina a quella di molte mirrorless, la Lumix FZ1000 conferma l’orientamento alla ripresa video 4K che Panasonic aveva recentemente introdotto, pur se con caratteristiche maggiormente professionali, sulla Lumix GH4.

La Panasonic Lumix FZ1000 sarà disponibile sul mercato italiano da fine luglio al prezzo indicativo suggerito al pubblico di 899 euro.

Share