Borse professionali da Manfrotto

Pubblicato il 18 novembre 2013 in Accessori fotografia digitale, Fotografia professionale da Ezio Rotamartir

Zaino fotografico Manfrotto serie Professional | Fotoguida.itManfrotto, produttore di fama mondiale dei famosi supporti per professionisti e amatori, lancia sul mercato una nuova serie di borse e zaini fotografici Professional che promettono grande capacità e elevata protezione delle apparecchiature trasportate. La serie, composta da ben 16 modelli diversi, si propone come la linea capace di offrire la protezione più efficace su tutto il mercato fotografico: un’ambizione non da poco. Obiettivo della serie Professional, infatti, è quello di salvaguardare a tutti i costi ciò che la borsa contiene e per far ciò è stato ideato quello che in Manfrotto chiamano il CPS o Camera Protection System.

Questo sistema fornisce la protezione dove è più necessaria cioè al centro dello zaino fotografico dove, in caso di cadute o urti, il prezioso contenuto subisce i danni maggiori proprio perché tutti gli oggetti finiscono per collidere tra di loro. Il CPS, che identifica uno speciale sistema di divisori utilizzato al centro delle borse fotografiche della gamma Manfrotto Professional per attutire i colpi, assorbe e disperde la forza dell’impatto proteggendone il contenuto. All’esterno degli zaini fotografici troviamo un’altra invenzione della ricerca Manfrotto: un esoscheletro rinforzato, chiamato Exo-Tough che consiste in una struttura rigida multistrato esterna che protegge l’interno dai possibili colpi ricevuti, riducendone fortemente l’intensità.

Leggi il resto di questo articolo →

Share

Goal Zero, il caricabatterie solare che ti alimenta ovunque

Pubblicato il 8 luglio 2013 in Accessori fotografia digitale da Valeria Prina

Caricabatterie solare Goal Zero | Fotoguida.itLa batteria della fotocamera è scarica e la «foto dell’anno» è persa, accantonata tra quelle solo immaginate? Per evitare questo rischio Goal Zero ha realizzato una serie di accessori, per garantire sempre l’alimentazione degli apparecchi grazie all’energia solare. Si tratta di veri e propri caricabatterie solari che raccolgono e immagazzinano energia dal sole per poi rilasciarla quando è necessario e alimentare così il dispositivo, dalla fotocamera allo smarthone, al lettore Mp3, al tablet o il computer.

Nella gamma distribuita da Polyphoto troviamo lo Switch 8: il kit è composto dal pannello solare Nomad 3.5 per ricaricare con 5 ore di sole la batteria da portare con sé. Questa è dotata di porte USB per collegarsi a tutte le attrezzature e ricaricarle completamente. Nel caso di uno smarphone la ricarica richiede un’ora. L’altro kit nella gamma Goal Zero è il Guide 10 Plus, composto dal pannello solare Nomad7 e il pacchetto di 4 batterie AA (per la ricarica sono sufficienti due ore di sole). Robusto e portatile è facile da usare, grazie anche al connettore USB che lo collega al dispositivo rimasto senza alimentazione.

Il primo prototipo del caricabatterie solare Goal Zero era stato realizzato per garantire energia alla Repubblica del Congo, allora lacerata dalla guerra. Oggi l’iniziativa continua sotto forma di aiuti a TIFIE, che si preoccupa di promuovere lo sviluppo economico in quel Paese, creando imprese sostenibili che producano beni e servizi e creare posti di lavoro duraturi. A questa organizzazione umanitaria va una parte dei guadagni di Goal Zero.

Share

Novoflex Patron hands-free: l’ombrello multifunzione che diventa monopiede, riflettore e tenda mimetica

Pubblicato il 28 settembre 2012 in Accessori fotografia digitale, Novità! da Steed Kulka

Novoflex Patron ombrello multifunzioneLa tedesca Novoflex, azienda conosciuta per i teleobiettivi FollowFocus in voga negli anni Ottanta, ritorna oggi sul mercato con un accessorio tanto versatile quanto inconsueto: Patron, un ombrello nato semplicemente con l’intenzione di riparare il fotografo dal sole e dalla pioggia e rapidamente trasformatosi in sede progettuale in un attrezzo multiuso capace di trasformarsi rapidamente in un pannello riflettente o in un monopiede. Combinato poi con uno stativo e altri accessori dedicati può addirittura diventare una tenda mimetica.

L’ombrello può essere montato su un treppiede tramite il supporto QPL PATRON (opzionale) per riparare il fotografo e la sua attrezzatura, o essere impiegato come schermo riflettore per migliorare il contrasto e il colore dell’immagine senza bisogno di un assistente.

Mediante un’asta telescopica e una testa a sfera è utilizzabile come monopiede o semplicemente come estensione del braccio del fotografo, per esempio per scattare foto oltre una barriera o un ostacolo visivo. La capacità di estensione del grip permette di operare in modo flessibile e confortevole, per esempio da seduti, in piedi o come estensione del braccio per le riprese dall’alto.

Novoflex Patron hands-free si può indossare aperto o chiuso a mani libere grazie a una tracolla e al montaggio su zaino e fornisce al fotografo e alla sua attrezzatura protezione dal sole (filtro solare con fattore di protezione 50+), dalla pioggia e dal calore lasciando le mani libere per lavorare con una presa sicura sull’apparecchio fotografico e, grazie all’ombra che crea, permette un’agevole lettura dei display digitale.

Rovesciato, come OctoPod: cambiando la curvature della superficie riflettente, in pochi secondi si installa un pratico stativo di emergenza – utile anche per gli autoritratti – che fornisce una stabilità sufficiente sia per gli apparecchi punta e scatta sia per le fotocamere mirrorless.

Patron può anche semplicemente essere impugnato rovesciato, con la superficie riflettente verso l’esterno a modo di riflettore. Il suo uso è essenziale per le ombre di riempimento o dirette o per rimbalzare l’illuminazione da flash.

Novoflex Patron ombrello multifunzione

È disponibile anche la versione tenda mimetica nei colori oliva o sabbia, utilizzabile sia come tenda mimetica per i fotografi naturalisti, sia come tenda mobile per i cambi d’abito durante le sessioni di scatti di moda. Per il montaggio è sufficiente infilare la punta dell’ombrello nell’apposito foro della tenda e aprirlo. La tenda si fissa al suolo con gli appositi picchetti forniti di serie. Per stabilizzare la tenda al centro si possono usare l’asta BB STOCK, il monopiede QLEG o il Quadropod, che contemporaneamente servono da supporto per la fotocamera. La tenda mimetica è facile da installare e si ripone molto velocemente. Come supporto sia per la fotocamera sia per la tenda si utilizza un treppiede.

L’ombrello Patron con copertura, tracolla e attacco per zaino costa 83,00 euro; il set di 5 pannelli riflettenti da 80x80cm costa 49,00 euro, mentre la tenda mimetica è proposta a 116,00 euro. Il set completo con ombrello, supporto per treppiede QPL-PATRON, set di riflettori e tenda è offerto a 302,00 euro. Il treppiede QPL-PATRON costa infine 116,00 euro. (Tutti i prezzi IVA esclusa).

Per maggiori informazioni: www.novoflex.it

Share

ADATA presenta il più sottile hard disk esterno al mondo

Pubblicato il 27 settembre 2012 in Accessori fotografia digitale da Steed Kulka

ADATA DashDrive Elite HE720 l'hard disk più sottile del mondoADATA Technology ha presentato DashDrive Elite HE720, il più sottile hard disk esterno al mondo. Caratterizzato da una finitura superficiale in acciaio satinato con strato di protezione, vanta una resistenza alle abrasioni fino al livello 9H mantenendo il proprio look anche nel tempo. Lo spessore complessivo di soli 8,9 millimetri rappresenta un vero e proprio record per questo genere di prodotti. Tra le altre caratteristiche del prodotto vi sono l’interfaccia USB 3.0; il LED di colore blu che segnala sia l’alimentazione sia il trasferimento dei dati; la funzionalità “backup con un pulsante” per la creazione automatica di copie di salvataggio e la sincronizzazione dei dati; la disponibilità di una versione di prova valida 60 giorni dell’antivirus Norton Internet Security 2012.

Il modello DashDrive Elite HE720, che verrà proposto inizialmente con una capacità di 500 GB al prezzo consigliato di 64,90 euro IVA e SIAE esclusi, sarà commercializzato in Italia attraverso distributori ufficiali e rivenditori con una garanzia di tre anni.

Per maggiori informazioni: Adata Group

Share

Unità GPS esterna GP-E2 per fotocamere Canon

Pubblicato il 3 marzo 2012 in Accessori fotografia digitale, Canon, Fotografia digitale, Unità GPS da Ezio Rotamartir

Unità GPS GP-E2 Canon fotoguida.itIn occasione della presentazione alla stampa della nuova fotocamera 5D Mark III, Canon ha voluto dare un segnale al mondo della fotografia professionale rinnovando alcuni accessori, come la nuova e potente unità flash Speedlite 600EX, il trasmettitore wi-fi e l’attivatore remoto per flash ST E3 RT, e presentandone uno nuovo. Si tratta dell’unità GPS per la rilevazione esatta della posizione al momento dello scatto, denominata GPS GP-E2, montabile sulla slitta a contatto caldo della fotocamera, cha aggiunge i dati relativi a longitudine, latitudine e altitudine e anche di orientamento con cui è stata scattata la foto al file EXIF dell’immagine.
La compatibilità dell’unità è, al momento, garantita solo per la nuova 5D Mark III, la 7D, la nuova 1 DX e con le fotocamere professionali e semi-pro in uscita futura.

Il GPS Logger permette di tracciare il percorso effettuato dal fotografo registrando i dati GPS a intervalli regolari, se l’unità è collegata alla fotocamera oppure di memorizzarli nella memoria interna. Questi dati serviranno poi per contrassegnare le immagini scattate e per visualizzare il percorso effettuato attraverso l’utilizzo di Google Maps o del software Map Utility in dotazione.

L’unità inoltre offre la possibilità di regolare l’orologio interno della fotocamera sincronizzandolo con l’orologio atomico universale grazie alle informazioni UTC scaricate dal satellite.

Share