Pentax K-1, il ritorno al full frame

Pubblicato il 7 giugno 2016 in Fotocamere DSLR, Fotocamere full-frame, Fotocamere reflex, Fotografia digitale, Pentax, Reflex full frame da Ezio Rotamartir

Pentax K-1 Fotoguida.itLa Pentax K-1 segna il ritorno di una reflex digitale della casa giapponese dopo molti, molti anni. Dedicatasi allo sviluppo di ottime DSLR di piccolo e medio taglio, ma sempre dalle grandi prestazioni, Pentax quasi un anno fa ha annunciato l’intenzione di tornare al pieno formato attraverso una serie di annunci “vedo-non vedo” sui media tradizionali e su internet. Ci si aspettava l’uscita di questa nuova fotocamera (non era stato nemmeno annunciato il nome) al prossimo Photokina di settembre quando invece, all’improvviso e con oltre otto mesi di anticipo, eccola qui.

La nuova Pentax K-1 ha un sensore CMOS a pieno formato da 36,0 megapixel (35.9 x 24 mm) che da la possibilità di scattare immagini con una risoluzione massima di 7.360 x 4.912 pixels con proporzioni tradizionali di 3:2. Anche se non si inserisce nella classifica delle fotocamere “super-risolute”, come Canon 5Ds o Sony alpha 7R Mk II, la nuova Pentax è in grado di assicurare sempre un’ottimo risultato anche ai professionisti che volessero avvalersi di questo tipo di fotocamera.
È dotata di una gamma ISO selezionabile tra 100 – 204800 ed è, ovviamente in grado di salvare file RAW e Jpeg. Leggi il resto di questo articolo →

Share

Pentax K-3 II, più nitida anche nella fotografia astronomica

Pubblicato il 24 aprile 2015 in Fotocamere DSLR, Pentax, Reflex APS-C da Steed Kulka

Pentax K-3 II reflex digitale | Fotoguida.itRicoh ha presentato la nuova Pentax K-3 II, nuova versione della reflex APS-C da 24 megapixel introdotta a fine 2013. Progetto vincente non cambia, e in effetti la seconda generazione non si discosta dalla prima in termini di risoluzione, processore (Prime III), sensibilità (51.200 ISO quella massima) e velocità di raffica (8,3 scatti al secondo in formato RAW); anche il corpo macchina continua ad abbinare il mirino ottico a pentaprisma con un display LCD fisso da 3,2″ e 1.037.000 punti. Persino il sistema autofocus, solitamente uno dei primi candidati all’aggiornamento nel passaggio da una generazione all’altra, è rimasto invariato: la Pentax K-3 II mantiene la tecnologia SAFOX 11 da 27 punti a rilevamento di fase, scelta che tuttavia può essere interpretata anche come una conferma della validità del progetto originale capace di mantenersi tuttora al passo con i sistemi autofocus presenti nelle fotocamere di questa fascia semplicemente avvalendosi di una messa a punto del sottosistema di analisi della scena.

Leggi il resto di questo articolo →

Share

Pentax K-S2, si spengono i LED

Pubblicato il 10 febbraio 2015 in Fotocamere DSLR, Fotocamere reflex, Pentax, Reflex APS-C da Steed Kulka

Pentax K-S2 reflex digitale | Fotoguida.itIn un comparto che ci ha ormai abituati a lunghi intervalli tra le uscite di versioni successive dello stesso modello di fotocamera può sorprendere la presentazione della Pentax K-S2 a pochi mesi di distanza da quella della K-S1 svelata in occasione del Photokina 2014. In realtà, pur se l’impianto del progetto di questa reflex rimane in gran parte intatto, la Pentax K-S2 si è resa necessaria per raggiungere un pubblico più maturo o tradizionale che non ritiene utile o interessante la particolare interfaccia fisica della K-S1 che, come si ricorderà, ha fatto (e continua a fare) della presenza di numerosi LED colorati sul corpo macchina uno dei punti di forza per assistere un utente-tipo neofita e intimorito dall’aspetto serio delle consuete reflex. Non a caso Pentax intende posizionare la K-S2 nella fascia semi-pro staccandosi così dalla fascia amatoriale in cui aveva introdotto la K-S1.

Leggi il resto di questo articolo →

Share

Photokina 2014: Pentax K-S1

Pubblicato il 29 agosto 2014 in Fotocamere DSLR, Fotocamere reflex, Pentax, Photokina 2014, Reflex APS-C da Steed Kulka

Pentax K-S1 reflex digitale | Fotoguida.itÈ una reflex chiaramente orientata a un’utenza amatoriale e a un pubblico proveniente dalla smartphoneography, ma come spesso accade con Pentax non mancano caratteristiche evolute che staccano la fotocamera dagli altri modelli presenti nella stessa fascia di mercato. La Pentax K-S1 è infatti generosa già a livello di specifiche base con il suo sensore stabilizzato da 20,1 megapixel, la sensibilità massima di 51200 ISO, l’assenza del filtro passa-basso compensata da appositi algoritmi anti-moiré (curiosamente implementati attraverso microspostamenti del sensore stesso) e l’otturatore in grado di arrivare fino a 1/6000 sec.

Ma quello che più caratterizza la Pentax K-S1 è decisamente il design messo al servizio dell’interazione con l’utente: in questo caso non solo un’interfaccia grafica del display LCD posteriore totalmente rinnovata che fornisce spiegazioni contestuali complete su ogni funzione dell’apparecchio, ma anche l’adozione di numerosi LED colorati per assistere il fotografo nelle varie operazioni.

Leggi il resto di questo articolo →

Share

Pentax Q-S1, piccola mirrorless dai tanti colori

Pubblicato il 5 agosto 2014 in Fotocamere Mirrorless, Obiettivi, Pentax da Lanfranco Spatari

Pentax Q-S1 fotocamera mirrorless | Fotoguida.itSensore da 1/1,7″, 12 megapixel di risoluzione e grande compattezza costruttiva sono le caratteristiche principali della nuova mirrorless Pentax Q-S1, fotocamera dal design classico che conferma l’ormai tradizionale possibilità di personalizzare i colori dell’apparecchio con 5 opzioni per il corpo e 8 per il frontale come già accade con i modelli Pentax Q7 e K-50. Internamente la Pentax Q-S1 propone una sensibilità massima di 12800 ISO, un sistema antivibrazioni giroscopico e numerosi controlli creativi come la funzione Bokeh Control che aiuta a “staccare” il soggetto dallo sfondo con un risultato simile a quello ottenibile con apparecchi reflex o fotocamere dal sensore di dimensioni maggiori. Dal mondo delle reflex provengono anche il sistema esposimetrico e la tecnologia ultrasonica per la rimozione della polvere dal sensore. La dotazione di effetti, scene e automatismi di ripresa è studiata per facilitare la produzione di scatti d’impatto anche da parte dei fotografi meno esperti che, grazie agli obiettivi intercambiabili, possono iniziare a esplorare le opportunità offerte dalle diverse gamme focali. Tutte le caratteristiche della Pentax Q-S1 sono consultabili e confrontabili sul comparatore di Fotoguida.

E a proposito di obiettivi ma cambiando completamente la fascia fotografica, Pentax ha anche presentato un nuovo zoom ultragrandangolare HD Pentax-DA645 28-45mm F4.5ED AW SR per i propri modelli medio formato (come la recente 645Z) e per tutte le fotocamere con attacco compatibile: si tratta di un’ottica tropicalizzata e stabilizzata che sarà disponibile a partire da settembre a prezzo di listino USA di 5.000 dollari.

Share

Pentax estende le bridge superzoom con la XG-1

Pubblicato il 15 luglio 2014 in Fotocamere Bridge, Fotocamere Superzoom, Pentax da Steed Kulka

Pentax XG-1 bridge superzoom | Fotoguida.itIn un segmento del mercato fotografico che dimostra di premiare la combinazione tra compattezza, dotazione di funzionalità ed estensione del campo focale, Pentax era rimasta un po’ al palo con la sua ultima bridge superzoom 26x risalente a quasi due anni fa e oltretutto appesantita da un’ottica un po’ lenta. Chi aspettava un refresh in quest’area di prodotto non sarà deluso dalla nuova Pentax XG-1, che ha raddoppiato l’estensione focale portandola a 52x per un ragguardevole 24-1248mm con aperture massime ugualmente migliorate (f/2,8 al grandangolo e f/5,6 al tele) e capacità macro fino a 1 cm di distanza.

Mantenuto l’intelligente abbinamento tra mirino elettronico e display LCD da 3″, la Pentax XG-1 conserva anche il sensore CMOS retroilluminato in formato 1/2,3″ da 16 megapixel della precedente Pentax X5 limitandone tuttavia la sensibilità ISO a 3200. L’otturatore consente uno scatto cadenzato di 0,67 immagini al secondo, mentre la modalità di ripresa veloce a piena risoluzione offre una raffica di 1 secondo a 9 fps. Massima versatilità per quanto riguarda le impostazioni di scatto, con un utile pulsante dedicato per l’avvio immediato delle riprese video Full HD a 30 fps. La connettività wireless è invece demandata ad accessori opzionali come le schede Eye-Fi.

La Pentax XG-1 sarà disponibile da agosto 2014 a prezzi da comunicare. Tutte le caratteristiche tecniche sono consultabili e confrontabili come sempre sul comparatore di Fotoguida.

Share

Ricoh WG-4 e WG-20, eredi delle impermeabili Pentax

Pubblicato il 7 febbraio 2014 in Fotocamere waterproof, Pentax, Ricoh da Steed Kulka

Ricoh WG-20 fotocamera impermeabile | Fotoguida.itIniziano i primi riposizionamenti di marchio conseguenti l’acquisizione di Pentax da parte di Ricoh Imaging, ed ecco che la linea di fotocamere all weather Pentax Optio cambia casacca con la presentazione dei nuovi modelli impermeabili Ricoh WG-4 e WG-20.

La Ricoh WG-4, che sarà proposta anche nella versione con GPS e bussola elettronica WG-4 GPS, rappresenta la nuova top di gamma con impermeabilizzazione fino a 14 metri di profondità, resistenza a cadute da 2 metri di altezza e 100kg di schiacciamento, e funzionamento fino a 10 gradi sotto zero. Dal punto di vista fotografico si tratta di una compatta con sensore CMOS retroilluminato da 16 megapixel abbinato a uno zoom 25-100mm equivalente che sull’estremo grandangolare può essere aperto fino a f/2,0. Trattandosi di un apparecchio pensato per l’utilizzo durante attività sportive o all’aria aperta, risulta interessante il doppio sistema antivibrazione ibrido che unisce lo spostamento del sensore a un algoritmo di shake reduction digitale.

Leggi il resto di questo articolo →

Share

Pentax K-3, la nuova ammiraglia della serie Pentax K

Pubblicato il 8 ottobre 2013 in Fotocamere DSLR, Fotocamere reflex, Obiettivi, Pentax, Reflex APS-C da Steed Kulka

Pentax K-3 reflex digitale | Fotoguida.itLe reflex digitali Pentax della serie K si arricchiscono del nuovo modello di punta, la Pentax K-3: una DSLR con un nuovo sensore APS-C da 24,35 megapixel e ben 51.200 ISO di sensibilità massima che si distingue per alcune caratteristiche particolarmente interessanti a partire dall’assenza del tradizionale filtro anti-aliasing, sostituito da un simulatore software che può essere attivato o disattivato all’occorrenza. La mancanza di un filtro di questo genere di fronte al sensore permette solitamente di ottenere una maggiore nitidezza dell’immagine: saranno poi le prove sul campo a stabilire quanto sia efficace l’implementazione software degli algoritmi per la riduzione dell’effetto moirè.

Leggi il resto di questo articolo →

Share