Borse professionali da Manfrotto

Pubblicato il 18 novembre 2013 in Accessori fotografia digitale, Fotografia professionale da Ezio Rotamartir

Zaino fotografico Manfrotto serie Professional | Fotoguida.itManfrotto, produttore di fama mondiale dei famosi supporti per professionisti e amatori, lancia sul mercato una nuova serie di borse e zaini fotografici Professional che promettono grande capacità e elevata protezione delle apparecchiature trasportate. La serie, composta da ben 16 modelli diversi, si propone come la linea capace di offrire la protezione più efficace su tutto il mercato fotografico: un’ambizione non da poco. Obiettivo della serie Professional, infatti, è quello di salvaguardare a tutti i costi ciò che la borsa contiene e per far ciò è stato ideato quello che in Manfrotto chiamano il CPS o Camera Protection System.

Questo sistema fornisce la protezione dove è più necessaria cioè al centro dello zaino fotografico dove, in caso di cadute o urti, il prezioso contenuto subisce i danni maggiori proprio perché tutti gli oggetti finiscono per collidere tra di loro. Il CPS, che identifica uno speciale sistema di divisori utilizzato al centro delle borse fotografiche della gamma Manfrotto Professional per attutire i colpi, assorbe e disperde la forza dell’impatto proteggendone il contenuto. All’esterno degli zaini fotografici troviamo un’altra invenzione della ricerca Manfrotto: un esoscheletro rinforzato, chiamato Exo-Tough che consiste in una struttura rigida multistrato esterna che protegge l’interno dai possibili colpi ricevuti, riducendone fortemente l’intensità.

Leggi il resto di questo articolo →

Share

Apple e Google insieme per acquistare i brevetti Kodak

Pubblicato il 10 dicembre 2012 in Fotografia analogica, Fotografia digitale, Fotografia professionale da Ezio Rotamartir

Kodak PRO SLR 1CL fotoguida.itUno scherzo da 500 milioni di dollari: è quanto dovranno sborsare Apple e Google per assicurarsi i diritti di acquisto dei brevetti di casa Eastman Kodak, prima che questa entri nella procedura di bancarotta. L’annuncio arriva da una fonte sicura, Bloomberg, l’azienda del sindaco di New York che da decenni si occupa di informazione finanziaria ai massimi livelli.
Prima di avviare le procedure legali che potrebbero portare a chiudere definitivamente le operazioni della gloriosa azienda americana dopo 132 anni, la famiglia ha deciso di cercare di limitare i danni vendendo parte dei suoi brevetti a qualcuno che poteva permettersi l’acquisto: chi meglio dei due colossi californiani? Si parla di un pacchetto di circa 1.100 brevetti che riguardano il mondo dell’immagine che verrebbero acquistati congiuntamente da Apple e Google al fine di evitare possibili cause future per violazione di copyright: lo stesso è avvenuto poco tempo fa quando Apple, Microsoft e RIM hanno acquistato insieme oltre 6.000 brevetti da Nortel per circa 4 milardi e mezzo di dollari.

I brevetti riguarderebbero soprattutto l’acquisizione, il trattamento e la condivisione delle immagini. Kodak sta proprio cercando di evitare il fallimento abbandonando il mercato della fotografia per dedicarsi quasi esclusivamente a prodotti più commerciali come il mondo del packaging e della stampa professionale.

Per darvi un’idea del valore dei brevetti di cui si sta parlando basterà dire che Kodak ha dichiarato che questi hanno generato utili per oltre 3 miliardi di dollari attraverso alcune licenze d’uso rilasciate a clienti come Samsung Electronics, LG Electronics, Nokia e la stessa Google, attraverso la sua controllata Motorola Mobility.

Eastman Kodak ha pianificato di uscire dalla procedura di protezione dalla bancarotta (sistema in uso negli Stati Uniti e altre parti del mondo per proteggere l’attività delle aziende in crisi) entro la prima metà del 2013.

Ovviamente noi e tutti gli amanti della fotografia fanno il tifo perché ci riesca.

Le foto dell’articolo e dell’apertura sono rispettivamente ©Courtesy by Kodak e Bloomberg TV

 

Share

Nuovi annunci da RED, la regina delle videocamere DSLR

Pubblicato il 3 novembre 2012 in Dorsi digitali, Fotocamere full-frame, Fotografia professionale, Red da Ulderico Schröder

red logo www.fotoguida.it fotocamere digitaliLa casa americana RED, che produce la prima vera foto-videocamera digitale con cui ormai vengono girati molti film (Prometheus, il prequel di Alien, è tra questi), ha annunciato la disponibilità anche dell’interfaccia per le ottiche con attacco Nikon, dopo quelle con attacco Canon che erano già disponibili da tempo, e una generale riduzione dei prezzi di acquisto dei suoi prodotti. Per farvi un’idea vi invitiamo a dare un’occhiata al sito ufficiale per capire a pieno di che cosa si tratta, visto che stiamo parlando di “corpi”, o Brain come li chiamano loro, da svariate migliaia di Euro.
Ovviamente RED Camera non poteva mancare tra i partner tecnologici che hanno ripreso l’evento che ha fatto parlare il mondo: il volo supersonico di Felix Baumgartner sul Red Bull Stratos.
Foto e filmati sempre disponibili sul sito Red.

Red Bull Stratos www.fotoguida.it fotografia digitale

Share

Photokina 2012: Lexar nuovo lettore di schede USB 3.0 25 in 1

Pubblicato il 21 settembre 2012 in Accessori fotografia digitale, Fotografia digitale, Fotografia professionale, Lexar, Photokina 2012, Schede di memoria da Alberto Berlinghieri

Lexar 25in1 Photokina 2012 fotografia fotoguida.itDopo le nuove schede di memoria, Lexar presenta anche un nuovo lettore USB 3.0 capace di leggere i contenuti di 25 tipi di schede diverse, cinque volte più velocemente del modello precedente, e in grado di trasferire i dati da, per e tra le schede inserite anche contemporaneamente. Il lettore possiede cinque slot compatibili con i formati più comuni delle schede di memoria, anche tra le più recenti, ed è retrocompatibile con lo standard USB 2.0.

La tecnologia SuperSpeed USB 3.0 utilizzata dal nuovo lettore Lexar permette una velocità in lettura fino a 500MB al secondo; il case è concepito in modo da fuoriuscire dal suo guscio al momento dell’uso ma di chiudersi così da proteggere gli slot delle schede quando non è in uso. Una luce blu a LED indica quando i dati vengono trasferiti da un supporto all’altro. Nella confezione è compreso un cavo USB 3.0.

Il nuovo lettore Multi-Card 25-in-1 USB 3.0, utilizzabile sia con PC sia con Mac, legge e scrive i seguenti formati di schede di memoria:

  • Slot CompactFlash: Legge CompactFlash Tipo I e Tipo II
  • Slot Secure Digital: SD, SDHC, SDXC, miniSD, miniSDHC, MMC, MMCplus e RS-MC
  • Slot Mobile: microSD, microSDHC e Memory Stick Micro (M2)
  • Slot Memory Stick: Memory Stick, Memory Stick (con MagicGate), Memory Stick PRO, Memory Stick PRO Duo, Memory Stick PRO Duo (con MagicGate), Memory Stick PRO Duo Mark2, Memory Stick PRO-HG Duo  e Memory Stick PRO-HG Duo “HX”
  • Slot xD-Picture Card: xD-Picture Card, xD-Picture Card Type-M, xD-Picture Card Type-M +, e xD-Picture Card Type-H

La disponibilità e il prezzo non sono ancora stati comunicati.

Per maggiori informazioni: www.lexar.it

Share

Photokina 2012: Hasselblad verso un mercato più “umano”?

Pubblicato il 18 settembre 2012 in Fotocamere Mirrorless, Fotografia digitale, Fotografia professionale, Hasselblad, Photokina 2012, Sony da Alberto Berlinghieri

hasselblad sony photokina 2012 www.fotoguida.itAlle 14:30 di oggi, al Photokina di Colonia, è stato rilasciato da Hasselblad e da Sony un comunicato stampa congiunto in cui si sancisce una collaborazione tra le due aziende al fine di realizzare nuovi prodotti, dichiaratamente mirrorless, a marchio della nota casa (ex) svedese padrona del mercato mondiale della fotografia a medio formato. L’intenzione è proprio quella di estendere il mercato  Hasselblad e ampliarne il numero di utenti attraverso la produzione di nuovi corpi macchina compatti e a lenti intercambiabili. L’idea potrebbe essere valida ma un dubbio ci ha subito percorso la mente: questa joint venture ci suona molto come una mera azione di marketing dove le mirrorless di casa SONY vengono rimarcate con il noto marchio Hasselblad e messe in vendita magari con qualche ritocco al software. Un’operazione che sicuramente farà bene al colosso giapponese che vede i suoi sforzi nel produrre fotocamere professionali decisamente snobbati dai professionisti; il sapore è un po’ quello dei prodotti Leica di fascia bassa, che null’altro sono se non prodotti Panasonic riverniciati e vestiti per la festa e per le fashion victims del marchio tedesco che non possono permettersi le fotocamere della serie M o S.
Ci sbagliamo? Speriamo di sì. Vedremo che cosa ci dirà il tempo a venire.

Share

Fujifilm Photo Gallery, la mostra fotografica online permanente

Pubblicato il 25 luglio 2012 in Fotografia digitale, Fotografia professionale, Fujifilm da Alberto Berlinghieri

fujiphotogallery mostra permanente fotografica fotoguida.it

Nel sito ufficiale Fujifilm.it si apre una nuova sezione dedicata ai lavori fotografici di rinomati fotografi professionisti, che mostra tutto il prestigio e la qualità tecnica dei modelli della Serie X

Fujifilm Photo Gallery nasce con l’intento di promuovere i modelli della nuova Serie X, dimostrando le loro potenzialità attraverso le immagini che capaci e noti professionisti del settore hanno saputo ottenere da queste fotocamere. Questa galleria fotografica è anche un modo per condividere e sostenere la passione per la fotografia con gli utenti finali, dimostrando l’abilità fotografica di grandi maestri oltre a innovativi codici comunicativi.

La nuova sessione del sito racchiude ad oggi i migliori scatti di quattro fotografi italiani di fama internazionale, che hanno messo alla prova queste innovative fotocamere digitali.

Fujifilm Italia ha chiesto infatti la collaborazione dei fotografi Gianluca Colla, Massimiliano Angeloni, Donato Chirulli, Filippo Mutani, per porsi come un esponente di spicco nella divulgazione della cultura fotografica.

L’obiettivo di Fujifilm è quello di arricchire questa Gallery per trasformarla in un’ampia e completa mostra permanente on line dei migliori talenti del nostro Paese.

Fujifilm Photo Gallery è raggiungibile da questo link, al quale si accede dal sito ufficiale di Fujifilm Italia www.fujifilm.it/aree/minisiti/PhotoGallery

Leggi il resto di questo articolo →

Share

Fotoritratto. Ne parla un maestro: Steve McCurry

Pubblicato il 17 luglio 2012 in Fotografia digitale, Fotografia professionale, Tutorial, Video da Ulderico Schröder

Steve McCurry, grande fotografo e reporter, divenuto celeberrimo per il ritratto della ragazza afgana dagli occhi azzurri, ci accompagna per le vie di New York spiegandoci alcuni dei suoi “trucchi”. Godetevi il video.

Share

Come creare un set a più punti luce con Qflash TRIO, Canon e Nikon

Pubblicato il 17 luglio 2012 in Accessori fotografia digitale, Flash, Fotografia professionale, illuminazione da Steed Kulka

Quantum QLink è la soluzione per chi desidera passare a Quantum TRIO senza rinunciare ai propri flash Canon e Nikon, o per chi possiede un TRIO o un PILOT ma non è soddisfatto della comunicazione IR usata per controllare i vecchi flash.

Quantum QLink è il controllo remoto radio per mettere in comunicazione i Qflash con i flash remoti Canon e Nikon. È un sistema radio che controlla la potenza di flash remoti Nikon o Canon da un TRIO collocato sulla fotocamera, permettendo di creare un set con punti luce multipli. Se non si desidera un punto luce sulla fotocamera, è possibile usare un PILOT al posto del TRIO.

Quando occorre modificare il rapporto TTL o f/stop è possibile intervenire su TRIO o PILOT, che automaticamente trasmetteranno la modifica ai flash remoti. Si potranno posizionare i flash remoti ovunque si voglia, senza bisogno di accedere al pannello posteriore! Infatti saranno PILOT o TRIO a comunicare ai flash remoti ogni nuova esigenza di luce definita dal fotografo.

Grazie al sistema radio di Quantum, i problemi di continuità ottica tipici della comunicazione IR saranno ampiamente superati, quindi i flash remoti possono essere montati con softbox, posizionati dietro angoli e così via. Leggi il resto di questo articolo →

Share