CES 2016: Panasonic preme sull’acceleratore delle travelzoom

Pubblicato il 9 gennaio 2016 in CES 2016, Fotocamere Compatte, Fotocamere Superzoom, Panasonic da

Lumix TZ100 fotocamera compatta travelzoom | Fotoguida.itBisogna essere grati agli smartphone che hanno fatto scempio del mercato delle fotocamere compatte tradizionali: se fino a pochi anni fa dovevamo trascorrere il periodo del CES di Las Vegas parlando di decine di compattine diverse solo per pochi dettagli, oggi invece i pochi annunci relativi a questa categoria riservano effettive novità di un certo rilievo. È il caso di Panasonic con la nuova Lumix TZ100, una travelzoom che introduce per la prima volta in questa fascia di apparecchi un generoso sensore da 1 pollice e 20 megapixel abbinato ad alcune funzionalità mutuate dalle mirrorless della Casa giapponese come la capacità di ripresa 4K a 30 fps, la funzione 4K Photo che consente di estrarre un’immagine da 8 megapixel da un video 4K, la funzione Post-Focus che sfrutta la tecnologia DFD (Depth from Defocus) per calcolare la messa a fuoco ottimale di 49 aree all’interno dell’immagine permettendo di creare e selezionare più versioni della stessa successivamente allo scatto, e il sistema di stabilizzazione OIS ibrido a 5 assi.

La Lumix TZ100 permette di salvare le fotografie in formato RAW e di effettuare alcune operazioni basilari di post-produzione direttamente in macchina; inoltre è dotata di connettività Wi-Fi/QR code e di un display touch da 3″ abbinato a un mirino elettronico EVF da 1.166.000 punti. Per venire incontro agli appassionati più esperti, il corpo macchina non lesina ghiere ed anelli fisici per il controllo dell’esposizione, dello zoom (un obiettivo Leica DC da 25-250mm equivalenti con apertura massima f/2,8-5,9), della messa a fuoco manuale e della sensibilità ISO.

Lumix TZ80 fotocamera compatta superzoom travelzoom | Fotoguida.itPiù conservativa a livello di sensore la seconda travelzoom annunciata al CES 2016, la Lumix TZ80: il formato è infatti il consueto 1/2,3″ da 18 megapixel, mentre l’obiettivo Leica integrato è uno zoom 30x (24-720mm equivalenti con apertura massima f/3,3-6,4). Anche in questa fotocamera troviamo però il supporto RAW e 4K con Photo 4K, la funzione Post-Focus, il display touch da 3″, il mirino elettronico e un anello fisico per il controllo di vari parametri di scatto.

Lumix TZ100 e Lumix TZ80 sembrano dimostrare che c’è ancora spazio per le fotocamere compatte nelle tasche degli appassionati, a patto di non perdere di vista il valore fornito da determinate soluzioni e tecnologie tuttora fuori dalla portata degli smartphone. Va da sé che i costi siano proporzionali all’offerta: per il listino statunitense sono stati infatti comunicati prezzi rispettivamente pari a 700 e 450 dollari. Entrambi gli apparecchi usciranno sul mercato a marzo 2016, mentre in Italia sono attesi a partire da aprile. Tutte le caratteristiche tecniche sono come sempre consultabili e confrontabili sul comparatore di Fotoguida.it.

Share