Leica Q: das Wesentliche

Pubblicato il 11 giugno 2015 in Fotocamere Compatte, Fotocamere full-frame, Fotografia digitale, Leica da

Leica Q Typ 116 compatta Full Frame 24mp | Fotoguida.itGrande fermento in occasione della presentazione dela nuovissima Leica Q, una nuova fotocamera digitale della casa col bollino rosso che inaugura anche una nuova serie, quela delle digitali compatte con il sensore a pieno formato. Ideata e realizzata pensando alla street photography di alto livello, la Leica Q è una fotocamera abbastanza compatta che richiama nel design, anche se più in piccolo, lo stile che contraddistingue le fotocamere top di gamma della serie M. Novità assoluta è l’obiettivo grandangolare da 28mm con apertura massima f/1,7 che rappresenta un primato in questa categoria. L’accoppiamente di quest’ottica appositamente studiata e del nupovo corpo rendono al fotografo uno strumento potenzialmente perfetto, sia in termini di qualità della ripresa sia in termini di portabilità e “invisibilità”, caratteristica questa che è indispensabile per le riprese di “street” più spinte. Il tutto coordinato da un delicatissimo rumore di scatto praticamente udibile solo da chi scatta: meravigliosa caratteristica.
L’hanno definita das Wesentliche, l’essenziale e come fotocamera sembra proprio essere tale; vediamo insieme perché.La scelta dell’ottica da 28mm al posto del più tradizionale 35mm, è stata voluta dai progettisti della Leica Q al fine di assicurare a chi scatta una duttilità maggiore, offerta proprio dal grandangolo più ampio; inoltre la fotocamera si presta benissimo anche per riprese di paesaggio o di architettura, anche in condizioni di luce davvero critiche. Sotto “il cofano” batte un sensore CMOS da 24 megapixel che, lavorando con impostazioni di sensibilità che arrivano a ben 50.000 ISO e un nuovo processore d’immagine Maestro II, promette e permette scatti di grande nitidezza anche in situazione di poca luce. La messa a fuoco può essere selezionata a piacere del fotografo su tre posizioni: autofocus, manuale e macro. L’ottimo Summilux Asferico è capace infatti anche di riprese Macro con la possibilità di messa a fuoco con una distanza minima di 18 cm. A proposito di riprese, la Leica Q è capace di riprendere filmati video in Full HD a 30 o 60 fps oppure in formato mp4. Per una qualità audio superiore è stato previsto e incorporato anche un filtro antivento per il microfono.

Per quanto riguarda le immagini fisse invece, la fotocamera è in grado di scattare a raffica fino a 10 immagini al secondo, garantendone sempre la perfetta esposizione e messa a fuoco, grazie anche al sistema di autofocus che Leica definisce il più veloce della categoria.

Qualcuno ha subito obiettato che l’ottica fissa fosse un po’ limitativa ma Leica ha risposto a questa possibile obiezione con una funzione integrata, attivabile attraverso un tasto, che permette di simulare il campo visivo di un 35mm e di un 50mm così da offrire una gamma completa di modalità di inquadratura utilizzate di solito da chi fa fotografia di strada. Oltre al display LCD posteriore la fotocamera dispone di un ottimo mirino elettronico di altissima qualità: la risoluzione è infatti di 3,68 megapixel tale da garantire un’ottima visione senza alcun ritardo. L’inquadratura selezionata viene mantenuta nei file JPEG, mentre i file RAW in formato DNG registrano l’intero campo coperto dall’obiettivo 28mm.

Leica Q Typ 116 compatta Full Frame 24mp | Fotoguida.it

La Leica Q dispone di un modulo Wi-Fi integrato per la trasmissione wireless di fotografie e video ad altri dispositivi e il comando a distanza tramite WLAN da uno smartphone o computer tablet. L’app Leica Q per queste funzionalità è disponibile gratis sul sito web Leica. In aggiunta al comando a distanza e alla visualizzazione dell’immagine nel mirino, l’app consente anche di impostare parametri come il diaframma e il tempo di posa dal dispositivo impiegato. La Leica Q è già in vendita al prezzo al pubblico di 3.995 euro. Della Leica Q si parla anche nella puntata del 12 giugno 2015 di OD2GO, il podcast di Osservatorio Digitale.

Share