Canon EOS 750D/760D, amatoriali sempre più evolute

Pubblicato il 6 febbraio 2015 in Canon, Fotocamere DSLR, Fotocamere reflex, Reflex APS-C da

Canon EOS 750D e 760D reflex entry-level | Fotoguida.itDopo due anni dalla presentazione della 700D, Canon rinnova e raddoppia i modelli della gamma con la coppia EOS 750D ed EOS 760D: due reflex APS-C da 24,2 megapixel identiche in tutto e per tutto salvo una più ricca possibilità di controllo da parte del fotografo sulla 760D. I due apparecchi riprendono il progetto originale della linea 700 aumentandone la risoluzione e sostituendo il processore d’immagine con un moderno DIGIC 6, il sistema autofocus, ora a 19 punti AF a croce, e introducendo un sistema esposimetrico da 7560 pixel che, nel caso della 760D, è combinato con la tecnologia Flicker Detection introdotta sulla EOS 7D Mark II per compensare lo sfarfallio di luminosità e colore provocato dalle fonti di illuminazione fluorescenti.

Per quanto riguarda la parte di ripresa video, le nuove 750D/760D adottano il sistema Hybrid CMOS AF III per mantenere a fuoco i soggetti in movimento; il display LCD da 3″ ribaltabile aiuta inoltre a controllare l’inquadratura in qualsiasi posizione. La doppia connettività Wi-Fi e NFC permette di controllare le fotocamere a distanza, stampare direttamente senza filo su stampanti compatibili, e riversare automaticamente immagini e video sfiorando una Canon Connect Station.

Disponibili sul mercato da aprile 2015, la Canon EOS 750D sarà proposta a 800 euro mentre la EOS 760D sarà commercializzata a 860 euro – in entrambi i casi nella versione solo corpo. Tutte le specifiche di queste nuove reflex sono consultabili sul comparatore di Fotoguida.

Share