D5300: Nikon rinnova la reflex mid-range

Pubblicato il 18 ottobre 2013 in Fotocamere DSLR, Fotocamere reflex, Nikon, Reflex APS-C da

Nikon D5300 reflex digitale | Fotoguida.itCon la nuova D5300, naturale erede della D5200, Nikon rinnova la propria proposta di fascia media con una DSLR molto sofisticata, la cui novità forse più interessante è rappresentata da un’assenza anziché da un’aggiunta: la mancanza del filtro anti-aliasing (OLPF, Optical Low Pass Filter) nel nuovo sensore CMOS APS-C da 24,2 megapixel. Questa soluzione, che come abbiamo visto anche nella recente Pentax K-3 sta prendendo sempre più piede, dovrebbe consentire di catturare con la massima nitidezza anche i più piccoli dettagli e le sfumature più tenui. L’uso del condizionale è però d’obbligo in quanto la bontà del risultato dipende dalla qualità degli algoritmi software che sostituiscono il filtro ottico passa basso. In linea con un’altra tendenza diffusasi negli ultimi uno-due anni, la nuova D5300 incorpora anche la connettività Wi-Fi per una rapida e agevole condivisione degli scatti, cui si aggiunge un’unità GPS integrata per il geotagging delle immagini.

Al potente processore Expeed 4, che consente una raffica di 5fps riducendo contemporaneamente i consumi, si affianca un ampio display LCD orientabile di 3,2″ da 1.037.000 punti, un sistema autofocus avanzato a 39 punti AF, un altrettanto sofisticato sensore di misurazione esposimetrica RGB da 2.016 pixel, una sensibilità ISO 100 – 12800 espandibile a 25600, e naturalmente il supporto video Full HD 1080/60p.

Della Nikon D5300, che dovrebbe essere disponibile da novembre 2013 e le cui caratteristiche tecniche complete sono consultabili sul comparatore di Fotoguida, non è ancora noto il prezzo per il mercato italiano, che dovrebbe comunque attestarsi attorno a 900 euro per il solo corpo. La nuova DSLR mid-range Nikon andrà verosimilmente ad affiancare la precedente D5200 anziché sostituirla, considerando il fatto che nella fascia media attualmente sono presenti soltanto l’ancora precedente D5100 e la vecchissima D90.

Share