Fotografare con lo smartphone, i consigli degli esperti

Pubblicato il 22 gennaio 2013 in Cellulari, Smartphone, Smartphoneography, Tutorial da

Conosci le app fotografiche per smartphone | Fotoguida.itViene chiamata smartphoneography: è la ripresa fotografica che le ultime generazioni di telefoni cellulari hanno messo a portata di mano di chiunque, in qualunque momento, corredata da un toolset completo di applicazioni che coprono praticamente qualsiasi esigenza di postproduzione creativa, catalogazione e condivisione. Oggi gli smartphone dispongono di fotocamere di qualità sufficiente per realizzare scatti utilizzabili commercialmente, purché si conoscano gli elementi basilari della fotografia. Ed è proprio un’agenzia specializzata nella fotografia commerciale come iStockphoto che ha pubblicato un utilissimo endecalogo per chiunque voglia cimentarsi in un tipo di scatto già molto diffuso ma ancora aperto a enormi margini di miglioramento. Secondo iStockphoto, infatti, la fotografia rimane sempre e comunque fotografia: gli strumenti possono variare, ma i fattori che determinano l’impatto di un’immagine sono sempre gli stessi, indipendentemente dal dispositivo che si usa. Detto questo, uno smartphone è diverso da una fotocamera e richiede un po’ di pratica e qualche accorgimento mirato.Vediamo quale.

1. Conosci il tuo smartphone
Scopri come funziona la fotocamera del telefono cellulare e impara a conoscerne le limitazioni. Perché le limitazioni, in effetti, esistono. In genere queste fotocamere hanno una gamma limitata di velocità dell’otturatore e un’apertura fissa, pertanto le principali regolazioni interne dell’esposizione vengono effettuate adattando la sensibilità ISO. Fortunatamente esistono app che consentono di aggirare o superare queste limitazioni.

2. Conosci le tue app
Le limitazioni di uno smartphone possono essere superate utilizzando le app giuste. Camera+ e Camera Awesome (solo per Apple iOS) includono strumenti per la gestione di griglia e livelli, l’editing delle immagini ed eccellenti controlli per esposizione e messa a fuoco; offrono inoltre filtri e interfacce per caricare e condividere rapidamente le immagini nei siti di social media. Le app di editing come Adobe Photoshop Express, Photoforge e SnapSeed di NIK Software (per iOS e Android) includono effetti e controlli efficaci.
L’otturatore lento può creare splendidi effetti dovuti all’esposizione prolungata, come flussi d’acqua o scie luminose nelle ore più buie, mantenendo al minimo il rumore ISO.
Salva sempre le immagini alla massima risoluzione possibile e creane una copia prima di applicare qualsiasi filtro. Alcune app non consentono di annullare le operazioni.
Non sprecare un buono scatto per una scelta troppo impulsiva del filtro.

Come fotografare con lo smartphone | Fotoguida.it

3. Regola correttamente l’esposizione
L’immagine finale risulta sempre migliore se si regola correttamente l’esposizione nella fotocamera. Questo vale sia per le fotocamere mobili che per le DSLR. Anche tenendo conto delle fantastiche app di editing e dei filtri disponibili, i principi fondamentali dell’esposizione sono sempre gli stessi. Regola l’esposizione correttamente nella fotocamera e poi divertiti a elaborare l’immagine.
Le fotocamere con sensori piccoli hanno bisogno di luce. Sfrutta il sole, mettiti all’ombra, usa un foglio di carta per ottenere luce indiretta, aspetta la luce giusta, usa un flash o lo schermo di un altro cellulare come sorgente di luce. Insomma, usa tutte le tue conoscenze per ottenere la luce migliore. E sii paziente.
Usa il flash della fotocamera del cellulare solo come ultima risorsa. È probabilmente peggiore di quello delle vecchie Nikon Coolpix.

4. La composizione è (ancora) fondamentale
Anche in questo caso, utilizza tutte le competenze e le conoscenze che già possiedi. Per la buona composizione delle foto scattate con gli smartphone valgono gli stessi principi applicati a qualsiasi altra fotografia.
Presta attenzione al livello, tenendo sotto controllo l’orizzonte e gli elementi verticali. Molte app per fotocamera includono griglie e livelli dell’orizzonte.
La regola dei terzi è sempre una buona regola. Non centrare sempre per forza il soggetto.
Utilizza curve e linee convergenti.
Utilizza spazi positivi e negativi.
Impara a conoscere il colore. Sfrutta i colori complementari. Utilizza schemi di colore e forme per rendere più interessante la composizione.
Osserva gli sfondi. I pali che spuntano dalla testa delle persone o le linee che ne tagliano una parte rovinano le foto mobili come avviene per qualsiasi altra foto.
Sii diretto. Non aspettare di trovare casualmente la composizione perfetta e non accontentarti di quello che hai già. Sposta oggetti e persone. Regola l’inquadratura in modo da ottenere esattamente ciò che vuoi.
Esci dagli schemi. Ma sappi quando e perché farlo.

5. Incornicia gli scatti
Utilizza gli oggetti in primo piano per incorniciare il soggetto principale e aggiungere profondità allo scatto. Fotografa attraverso finestre, specchi o altri oggetti. La cornice fornisce un contesto e rende la foto più interessante.

6. Cambia la prospettiva
Cerca angolazioni e punti di vista diversi per rendere più interessante la composizione. Non aver paura di sdraiarti per terra o salire su un terrazzo per ottenere una vista a volo d’uccello. Oggi la fotocamera è molto più piccola, portala dove vuoi.
Avvicinati e concentrati sui piccoli dettagli, oppure allontanati e aggiungi contesto e senso di profondità.
Gioca con le app, utilizzando effetti di inclinazione e traslazione, distorsione e messa a fuoco o sfocatura selettiva, per variare le immagini in modo creativo.

7. Bianco e neroConsigli per fotografare con lo smartphone | Fotoguida.it
Le composizioni in bianco e nero sono applicabili alla fotografia mobile così come a qualsiasi altro tipo di fotografia.
La rimozione del colore può aumentarne l’impatto distillando l’immagine fino alla sua vera essenza.
Elimina i colori contrastanti.
Sfrutta la retroilluminazione e la silhouette.
Utilizza il bianco e nero per salvare un’immagine disturbata o con problemi di esposizione.
Salva sempre l’originale a colori e reimportane una copia per la versione in bianco e nero.

8. Ritaglia l’immagine
A volte le cose capitano all’improvviso, è necessario reagire istantaneamente per realizzare lo scatto e non c’è tempo per pensare alla composizione. In tal caso effettua inquadrature più ampie del necessario e poi ritaglia l’immagine. La risoluzione delle fotocamere degli smartphone aumenta a ogni generazione. Hai moltissimi pixel, quindi realizza lo scatto con app a pieno schermo, come Camera+, e poi modifica l’immagine.
Quando troverai il tempo per una composizione accurata, ritagliando l’immagine in modo intelligente puoi cambiarne o migliorarne il contesto. Prova con un taglio quadrato (come Hipstamatic o Instagram) per attirare l’attenzione sul soggetto principale.

9. Utilizza gli accessori
Se sei amante delle attrezzature, sul mercato puoi trovare tutti i gadget che desideri.
Acquista un piccolo treppiede per dispositivi mobili dotato di clip, per ottenere immagini più stabili.
In commercio sono disponibili obiettivi applicabili e magnetici di ogni tipo, inclusi fisheye, macro e teleobiettivi. Se possibile, evita lo zoom digitale.
Aguzza l’ingegno e usa ciò che hai a portata di mano per risparmiare. Fotografa attraverso l’obiettivo o il mirino della fotocamera compatta o SLR, o addirittura attraverso le lenti di un paio di occhiali.

10. Fai più scatti (ovvero: scatta-carica-ripeti)
Il vantaggio della fotografia digitale è costituito dalla disponibilità di una pellicola infinita e dal riscontro istantaneo. Inoltre, la fotocamera può essere tenuta in tasca. Fai una foto. Gli incidenti fortunati e i momenti speciali capitano di continuo.

11. Tieni aperta la tua mente
Molte persone si entusiasmano per le possibilità offerte dalla tecnologia mobile. Ma come avviene per qualsiasi tecnologia, esistono gli scettici. C’è chi dice: Sono un professionista dotato di una costosissima attrezzatura professionale e ho investito moltissimo tempo per imparare a utilizzarla, e ora venite a dirmi di utilizzare un giocattolo? Non ho intenzione di perdere tempo. Questo è un lavoro serio, non uno passatempo!

In effetti la costosa attrezzatura professionale, che richiede un lungo periodo di formazione, costituisce una risorsa preziosa per un fotografo professionista. Nella maggior parte dei casi una 5DMKII è la soluzione ideale per lavorare. Ma sono i tuoi occhi, la tua mente e la tua abilità a fare di te un professionista, non certo l’attrezzatura. Di conseguenza, anche uno smartphone può essere uno strumento utile per la realizzazione di foto. Non sostituirà per forza gli altri strumenti, ma è un’alternativa possibile.

Ti consigliamo quindi di provare, sperimentare e vedere per quali immagini sono adatti questi strumenti. Sfrutta i vantaggi dell’intimità e della spontaneità dello smartphone. E soprattutto, divertiti fotografando.

Si ringrazia iStockphoto

Share