Canon annuncia SX160 e SX500: sempre più superzoom

Pubblicato il 21 agosto 2012 in Canon, Fotocamere Compatte, Fotografia digitale da

Canon Powershot SX 500 ISAlta risoluzione – un sensore CCD da ben 16 megapixel con sensibilità compresa tra 100 e 1600 ISOabbinato al potente processore DIGIC 4, fino a poco tempo fa appannaggio dei modelli reflex di casa Canon – e una lunghezza focale particolarmente estesa caratterizzano le nuove Powershot SX500 IS e SX160 IS rivolte a un’utenza che desidera funzionalità tipiche di un apparecchio di tipo bridge con la praticità di una compatta.

Entrambe le fotocamere integrano un monitor LCD da 3″ (461.000 punti per la SX500, 230.000 per la SX160), un flash incorporato con possibilità di montare un flash esterno Canon HF-DC2 (anche DC1 nel caso della SX160), funzionalità di ripresa video HD 1280×720 a 25 fps, possibilità di messa a fuoco manuale.

Le differenze principali risiedono nelle caratteristiche ottiche: la SX500 propone un superzoom 30x da 24-720 mm. equivalenti con luminosità massima compresa tra f/3,4 e f/5,8, estensibile a 60x con funzione ZoomPlus (un particolare tipo di zoom digitale assisitito dal processore DIGIC 4) e un ulteriore fattore di moltiplicazione 4x introdotto dallo zoom digitale standard, con una velocità massima dell’otturatore pari a 1/1600 sec.; la SX160 possiede invece un pur ragguardevole zoom ottico 16x da 28-448 mm. equivalenti con apertura massima f/3,5-5,9, ZoomPlus 16x e zoom digitale 4x, mentre la velocità massima dell’otturatore raggiunge 1/3200 sec.

Canon Powershot SX 160 ISCon queste escursioni focali diventa ovviamente indispensabile uno stabilizzatore di immagine, e in questo caso Canon offre una soluzione particolarmente completa per degli apparecchi compatti: la sua funzione Intelligent IS è infatti disponibile nelle modalità Normal IS per riprese statiche con correzione delle vibrazioni angolari e verticali, Panning IS per stabilizzazione sul solo asse perpendicolare alla direzione della carrellata, Macro IS per la neutralizzazione delle vibrazioni angolari e parallele al piano del sensore che si possono verificare durante riprese ravvicinate, Dynamic IS per la compensazione delle vibrazioni in bassa frequenza tipiche delle riprese video in movimento, Powered IS per le riprese video alla massima estensione dello zoom, modalità mista Dynamic & Macro IS, e modalità Cavalletto che disattiva lo stabilizzatore quando la fotocamera è fissata su un supporto stabile.

Per semplificare l’utilizzo degli apparecchi sono ovviamente presenti le consuete funzionalità per il rilevamento del tipo di scena inquadrata fra 32 modelli di ottimizzazione disponibili, più gli ormai immancabili filtri creativi che simulano, tra gli altri, gli effetti di un fish-eye o di un obiettivo tilt & shift.

La disponibilità commerciale dei due apparecchi è prevista da settembre 2012: i prezzi indicativi al pubblico comprensivi di IVA saranno di 329 euro per il modello PowerShot SX500 IS e di 219 euro per la PowerShot SX160 IS.

Per maggiori informazioni: www.canon.it

 

 

Share