Fujifilm FinePix X100

Pubblicato il 11 maggio 2012 in Featured, Fotocamere Compatte, Fotografia digitale da

Fujifilm X100 fotocamera digitale fotoguida.it

Anche se annunciata ufficialmente al Photokina del 2010, la Fujifilm FinePix X100 è giunta sul nostro mercato solo a 2011 inoltrato e, prima che balzasse all’attenzione del mercato stesso è passato ancora qualche mese. Si tratta di una compatta con ottica fissa da 23mm/f1:2 (comparabile con un 35mm nel formato pieno) con un sensore di grande qualità del tipo APS-C, di quelli che si trovano anche nelle fotocamere professionali, da 12 milioni di pixel, sviluppato appositamente per questa fotocamera. L’accoppiamento dell’ampio sensore al potente processore EXR rendono la X100 veloce e reattiva, con un sistema di autofocus davvero preciso e rapido in ogni condizione di luce. A prima vista può sembrare una macchina d’altri tempi ma, dietro l’aspetto innocuo e volutamente retrò, si cela una fotocamera modernissima e davvero potente, sotto ogni aspetto: nonostante si potrebbe pensare che la X100 sia l’ennesima compatta pompata per fotografi evoluti e semi pro si cade in errore perché, basta provarla brevemente, si capisce che appartiene a una classe a sé.

Fujifilm X100 fotocamera digitale fotoguida.it

Le dimensioni ricordano quelle delle Leica serie M, quindi un corpo importante dotato di alcune soluzioni innovative, come il Mirino Ibrido, davvero notevoli. C’è infatti la possibilità di passare dalla visualizzazione della scena attraverso il mirino ottico a un mirino elettronico, utile soprattutto durante le riprese in condizioni di luce scarsa. Il tutto attraverso lo spostamento di una levetta sul frontale della macchina, azionabile con semplicità anche mentre si sta componendo la scena da riprendere. La visualizzazione avviene attraverso un prisma che riproduce la stessa immagine riportata sullo schermo LCD posteriore da 1.440.000 pixel. Attraverso il mirino è così possibile visualizzare anche tutte le informazioni relative allo scatto così come tutti gli scatti già effettuati o, addirittura, i filmati HD. Anche se la maggior parte delle compatte oggi rinuncia al mirino per fare spazio a display sempre più grandi (e sempre più voraci dell’energia della batteria!) in questo caso Fujifilm si è ricordata che, al contrario, i fotografi più evoluti e, ovviamente, i professionisti, prediligono ampiamento la visione atttaverso il mirino, funzionalità che si apprezza maggiormente quando si scatta in piena luce e il display LCD diventa inutile…

Potrebbe essere anacronistico anche pensare a un corpo macchina dotato di un’ottica fissa ma, al contrario, questa caratteristica rende la X100, ancora una volta, unica nel suo genere. Eliminando anche il possibile zoom elettronico a favore di un’ottica di grande qualità, la macchina non ha tempi morti all’avvio, rendendosi disponibile all’uso immediatamente. Inoltre l’ottica dotata di un diaframma a 9 lamelle offre una qualità di immagine (soprattutto scattando in RAW) davvero vicina a quella offerta da fotocamere professionali di livello molto più elevato. L’ergonomia del corpo in lega di magnesio, che affascina e cattura non appena la si prende in mano, riporta alla luce il piacere di scattare con una macchina in grado di lavorare anche completamente in manuale: niente paura è possibile far fare anche tutto al processore interno ma, sulla parte superiore del corpo, si trovano i comandi dei tempi e della correzione di esposizione mentre, come si faceva una volta, sull’obiettivo c’è la ghiera di regolazione delle apertura dei diaframmi.

Fujifilm X100 fotocamera digitale fotoguida.it

Tra le opzioni software è disponibile anche un filtro ND che aiuta in certe situazioni di piena luce a dare più profondità e contrasto alle immagini così come una serie di simulazioni di effetti tipici delle pellicole più usate un tempo, tra le quali, ovviamente, le Fuji Velvia.

La Fujifilm FinePix X100 si rivolge ai fotografi professionisti e agli amatori evoluti, in grado di apprezzare a fondo le qualità e le funzioni offerte da questo modello. È stata concepita per far gola a tutti quegli utilizzatori di reflex digitali che, talvolta, amerebbero avere qualcosa di più agile tra le mani, magari in situazioni in cui è richiesta una maggior discrezione durante gli scatti oppure, più semplicemente, per scattare in libertà e rilassatezza anche su un set impegnativo senza temere di avere tra le mani uno strumento sbagliato o limitato.
Ampiamente consigliata a tutti coloro che vogliono fotografare seriamente.

Share